Segui il carnevale anche su:

Il Carnevale nel segno della Festa Veneziana di Cannaregio

Il Carnevale nel segno della Festa Veneziana di Cannaregio

DAL CORTEO ACQUEO ALLO “SVOLO DELLA PANTEGANA”, IL CARNEVALE NEL SEGNO DELLA FESTA VENEZIANA

Oltre 10.000 persone hanno assiepato le rive del Canale di Cannaregio per la Festa Veneziana che ha aperto oggi, domenica 20 febbraio 2011, il Carnevale di Venezia 2011 “Ottocento – Da Senso a Sissi la città delle donne”. Una manifestazione prodotta e realizzata da Venezia Marketing&Eventi in collaborazione con l’Associazione Esercenti Pubblici Esercizi, il Coordinamento delle Associazioni Remiere di Voga alla Veneta.

La festa è stata preceduta da un corteo acqueo partito da Punta della Dogana con cento imbarcazioni tipiche rigorosamente a remi, vestite “da Carnevale”, ed oltre cinquecento vogatori, tra cui il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni. Il corteo è arrivato a mezzogiorno al Ponte dei Tre Archi, in Rio di Cannaregio, dove è avvenuto lo “Svolo della Pantegana”, ironica parodia del volo dell’Angelo. Quattro donne travestite hanno buttato giù dal ponte in canale a colpi di scopa una grande pantegana di cartapesta. Un evento sponsorizzato dall’Asm, che ha chiamato alla collaborazione la "Funimont" della famiglia De Toni di Alleghe, azienda specializzata nel montaggio di impianti montani di risalita. La festa è proseguita con la musica dal vivo della marching band "Ska J", e l’assalto della folla agli stand dell’AEPE che hanno offerto specialità enogastronomiche del territorio.
Nel corso della manifestazione sono stati assegnati dei riconoscimenti per aver contribuito alla buona riuscita della festa a Davide Rampello - Direttore Artistico del Carnevale di Venezia 2011, Giorgio Nardo - Presidente ASM e Gino Puntar storico esercente AEPE ed animatore della festa.