Segui il carnevale anche su:

Carnevale, il successo di Venezia: presentati i dati consuntivi dell'edizione 2011

Carnevale, il successo di Venezia: presentati i dati consuntivi dell'edizione 2011

La kermesse carnascialesca ha rilanciato l’immagine della città e l’economia dell’intero territorio veneziano. Il Carnevale 2011 è stato un evento partecipato e condiviso, che ha coinvolto moltissime istituzioni del territorio offrendo eventi che hanno saputo attrarre veneziani e turisti. Il successo è nei numeri, quelli degli arrivi registrati, con le punte dei due ultimi week end (140.000 il 26-27 febbraio, 250.000 il 5-6 marzo), quello degli eventi organizzati, 490 in 90 luoghi diversi (solo in Piazza San Marco si sono esibiti 350 artisti) per un totale di 150 ore di programmazione. Una manifestazione che ha saputo coinvolgere e far dialogare, come raramente avviene, istituzioni culturali e religiose, associazioni sportive e cittadine, ottenendo alla fine il risultato voluto, una città aperta ed un Carnevale che ha coinvolto quanto mai nel recente passato.

Straordinario successo di presenze per gli eventi “en plen air”: 10.000 persone alla Festa Veneziana a Cannaregio; 80.000 in Piazza per il Volo dell’Angelo; 20.000 persone in Piazza Ferretto per il Volo dell’Asino; oltre 5.000 partecipanti agli spettacoli “Il Bosco della Luce e del Riciclo”, spettacolo di Ecolamp a Campo San Polo; oltre 3.000 al Patinoire di Campo San Polo; 3.000 persone a Cadenza Vagabundos alla Marittima e migliaia nelle cinque serate alla Stazione Marittima di San Basilio; 180 selezionati per la finale del Concorso per la maschera più bella. Ricercato e apprezzato anche il programma culturale, declinato sul tema dell’Ottocento, che ha offerto 4 spettacoli teatrali, 13 film, 3 lezioni, 8 concerti, 4 mostre, 15 visite guidate e percorsi segreti. Rilevante anche il successo (15.000 presenze) al Giardino dei Paesi Volanti ai Giardini della Biennale. Gradite e partecipate le vogate, quelle della Festa Veneziana, (con circa 500 persone ai remi) e quella “del Silenzio” che stasera porterà centinaia di persone a sfilare a remi lungo un Canal Grande reso evocativo da una speciale illuminazione.

“Novità, qualità e sostenibilità. Queste le tre sfide che ci eravamo posti e che possiamo dire siano state vinte. Innanzi tutto”, spiega Piero Rosa Salva, presidente di Venezia Marketing Eventi “è stato il primo Carnevale con il coordinamento produttivo realizzato integralmente da VME. Una scelta che ha avuto come ricaduta una maggiore valorizzazione delle professionalità del territorio. Altra positiva novità è stato il week end di prologo del Carnevale che si è rivelato un ottimo traino per la manifestazione. Registriamo poi il successo delle presenze, anche se ancora più importante è stato l’aver saputo puntare sulla qualità degli eventi, la significativa partecipazione di pubblico agli eventi di Mestre e Marghera, e l’attenzione alla sostenibilità dell’intera manifestazione che grazie al grande impegno del Comune e delle istituzioni veneziane e delle Forze dell’Ordine è riuscita a contemperare divertimento del popolo del Carnevale con le esigenze dei residenti”.

“Ha vinto il patto con la città, ovvero il coinvolgimento del territorio e l’esaltazione delle peculiarità veneziane”, sottolinea Davide Rampello direttore artistico del Carnevale 2011. “La formula della città aperta ha avuto successo, le istituzioni veneziane sono state coinvolte a tutto campo e stimolate sui temi ottocenteschi, mentre grande rilevanza è stata data all’acqua con un Carnevale che si è aperto con il corteo acqueo della Festa Veneziana e che si chiude con la Vogata del Silenzio. Al di là dei numeri record, che sono importanti ma non sono tutto, voglio sottolineare la stretta venezianità di questo Carnevale che ha saputo valorizzare al massimo le eccellenze culturali della città.”

Alcuni dati sul sito internet ufficiale della manifestazione www.carnevale.venezia.it, che negli ultimi 12 mesi ha fattoregistrare questi dati:
Visitatori: 606.195 (contro i 497.251 visitatori dello stesso periodo 2009/2010: +21%)
Picco massimo giornaliero: 14.132 visite il 25 febbraio 2011
Pagine visualizzate: 2.333.179.
Tempo medio di permanenza nel sito: oltre 3 minuti.
Oltre alla homepage, le sezioni del sito più visitate sono il programma e la galleria fotografica
La provenienza dei visitatori è in prevalenza italiana, seguita da Francia, Stati Uniti, Regno Unito e Germania.

Una sintesi di dati sull'impatto economico della manifestazione sull'economia cittadina è stata riportata nell'articolo allegato del Sole 24 ore pubblicato il 13 marzo 2011.